Non ci posso credere :(

Credo che il trial sia una splendida palestra di vita. Grazie Diego per tutto quello che hai fatto per questo sport.

Credo che il trial sia una splendida palestra di vita. Grazie Diego per tutto quello che hai fatto per questo sport.

Era un pomeriggio del 1990 … passeggiando per Bergamo alta insieme a mio cugino (in visita dalla capitale) entrammo in un negozio di abbigliamento. Avevo 15 anni e mi muovevo nel negozio con quel fare “spavaldo” tipico dei ragazzini in gita fuori dai propri confini.

Ad un certo punto, a ridosso di un camerino, vedo appeso un bel poster (almeno un 70*100 direi dai miei ricordi) di Diego Bosis. La mia passione per il trial era già altissima per motivi che non starò qui a spiegare in questo momento.

Sorpreso da quella insolita immagine in un negozio fighetto del centro mi rivolgo, sempre con fare “spavaldo”, alla commessa e chiedo:

“ah … come mai hai un poster di Diego Bosis in negozio (sottointendendo … povera stolta … cosa vorrai mai capire tu di trial)?” … e lei mi risponde con perfetta cadenza bergamasca “perchè è mio fratello!”.

La motivazione c’era … e su questo non si discute. Credo di aver cambiato più volte colore per la vergogna e nel pieno imbarazzo di quel momento rimasi senza parole.

Ma ci pensò lei prima ad assestare un altro bel colpo e poi a togliermi dai guai, in un modo che difficilmente dimenticherò e che oggi, in questa triste giornata, voglio ricordare.

Mi disse: “perchè … lo conosci?” … e io ovviamente “beh … no … cioè … nel senso … so chi è perchè anche io faccio trial … ” (che è un po’ come dire beh si conosco Senna perchè ho la patente dell’auto per capirci).

Diego in quegli anni era un idolo per tutti quelli che conoscevano e praticavano il trial.

Continuò poi: ” … sai … domani a Fanano c’è il mondiale … perchè non vieni così lo saluti?”

In quel momento mi si “spense il mondo intorno”. Avevo più di un problema:

  1. non avevo idea di dove fosse fanano
  2. non ero automunito
  3. e che cacchio avrei detto a Diego una volta arrivato la?

Beh … salutai con il poco fiato che mi rimaneva e mi avviai verso casa in uno stato confusionale. (so che può sembrare retorico e un po’ esagerato ma arrivare ad un passo da un tuo idolo non è cosa da tutti i giorni).

Quello che successe dopo non lo ricordo nei dettagli ma suppongo di aver frantumato le palle talmente tanto a mio padre  (a quel grande uomo di mio padre a dirla tutta) che la mattina dopo all’alba eravamo in macchina per una località non meglio identificata ad una distanza non meglio precisata (il navigatore non era ancora stato inventato :)).

Quell’esperienza mi è rimasta tatuata nel cuore ed è in quell’occasione che ho conosciuto Diego Bosis.

Non posso ne voglio fare la figura di quello che era amico … io lo conoscevo semplicemente. Ci siamo incrociati più volte negli anni in più occasioni. Giusto un saluto da sotto la visiera e uno scambio di battute trialistiche … nulla più. Per me, come per molti, è semper stato un idolo e avvicinandolo è diventato anche un fantastico esempio da seguire.

Ricordo in una delle ultime edizioni della 3 Giorni Valtellina come mi sono trovato a dire ai miei compagni ” … cazzo ragazzi … ma l’avete visto Bosis? Sta facendo una gara per passione e ci mette tutta la determinazione che ha quando è in zona. Ma appena esce ritorna sereno e gioviale, sempre rispettoso anche dell’ultimo dei giudici come me, sempre pronto a scambiare una battuta o a confrontarsi con gli avversari … questo è quello che io voglio vedere nel trial!”

Beh … non so se l’avete capito. Oggi Diego Bosis ci ha lasciati. E’ stata la prima notizia che mi è arrivata stamattina, mentre nel letto con la febbre, cerco di ripigliarmi.

Mi è rimasta addosso tutto il giorno e leggo ovunque tra gli amici e i conoscenti del mondo del trial affetto e sgomento.

Sarà … ma a me non va proprio giù.

Grazie Diego … per la passione che hai alimentato in me quando ti seguivo da fan e per la cortesia che mi hai trasmesso quando ti ho incontrato di persona.

E un’ultima cosa … quel muro a Fanano io non me lo dimenticherò mai!

Un abbraccio alla famiglia. 😦

Annunci

Tag:,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: